domenica 8 novembre 2009

La genialità guarda il cielo solo quando non si sente osservata

sulla mia presunta genialità si alzò un dibattito l'altro ieri: cosa ci sarà nella testa di questa pseudo-donna dallo stile un pò hippy-yo-yo-dark-avolteanchemediamenteeccentrico?

è bello sentirsi al centro di un dialogo alquanto acceso, ah, che splendore sapere di apparire presuntuosa, spocchiosa, a tratti fastidiosamente egocentrica; le parole scorrono, gli occhi si infuocano, chi punta il dito al cielo, chi si impunta, chi "cielo, ma possibile che non mi capite?".

io, onestamente, mi diverto e, dall'alto della mia presunta genialità, guardo in basso; toglietevi, perchè ci tengo alla mia testa


di ILENIA VOLPE

4 commenti:

Traiton ha detto...

oggi una persona come te che fa quello che fai te, in tutta probabilità neanche esiste. Quindi la gente che vede e vive tutta 'sta purezza non artefatta, ma semplicemente spontanea, è costretta a pensare che ci sia qualcosa sotto.
Io la vedo così, molte persone dopo aver incassato i 30 denari ci penseranno un po' su e alla fine si impiccheranno... :)

Foxy Lady ha detto...

un suicidio di massa :)

Traiton ha detto...

nooo, un po' per volta. Lo scaglionamento degli impiccati

auahuahuah! :DDD

Aeffe ha detto...

Quoto Traiton...
Ma ci saranno abbastanza alberi?