martedì 5 giugno 2007

siamo altro

lunedi nuvoloso, ricordi neanche troppo lontani, appena un anno fa vivevo qui, quartiere ormai trasandato, andato in frantumi, frantumato dall'andazzo di una società che non si toglie più il cappello di fronte a distese verdi che timidamente donano odori. e respiri

libreria, il frastuono di mille parole, voci, risate, "pronto?", passi frenetici alla ricerca dell'ultima copia.

vivo in mezzo a tutti, ma sono altro


di Ilenia Volpe

2 commenti:

TRIPwood ha detto...

Appena un anno fa vivevo. Sociale elemento societario si una società trasandata socialmente. Ora sollevo il cappello di fronte a una foglia e porgo i miei omaggi. Respiro e godo della mia aria. La mia aria, la mia foglia. Non di chiunque ma di noi. Noi, pochi, altri.

samypunk ha detto...

guardavo le copertine e soffrivo per il vuoto, non mio, ma loro